lunedì 29 ottobre 2007

 Miracle Drug



Gli U2 non hanno fatto nulla d'illegale (a parte l'ultimo album, un disco da considerare criminale, tanto è brutto). Hanno imparato a farsi furbi: mi aumenti le tasse e io emigro i guadagni in Olanda, chè se lo fa un marpione come Mick Jagger il suo motivo ci sarà. Dio Bono (che non è una bestemmia, per favore) ammolla bei soldini alle giustissime cause pro-Africa, probabilmente lo fanno anche i suoi tre amici. Quel che dà pensiero (oddio, pensiero poi...) è che tra le miriadi di Società controllate dal Gruppo (210 milioni di € fatturato 2006), ve ne sia una, “Not Us” (l'ironia degli Irlandesi) che ha “devoluto” 18 milioni di euro a quattro persone senza nome, né qualifica. Vuol dire che ognuno di questi “impiegati” prende, circa, 375000€ al mese. Ditemi dove si fa domanda. Chi fa i soldi con le sue forze e legalmente, ha il mio plauso. Per me quei quattro suonano e cantano in giro per il Mondo. Magari, allora, invece di essere un giorno sì ed uno no sulle prime pagine a stringer mani a questo e a quello, Bono & Co, pensassero a fare canzoni decenti, così quei quattro potranno avere un aumento, poverini.

Matthew Gordon, "Endless Possibilities", 2007, Institute Of Contemporary Art, London.