giovedì 13 dicembre 2007

 Thursday Dispenser



(Disclaimer (si dice così, no?): sto cercando in tutte le maniere di passare a salutare tutti, ma siete tanti -ed è una cosa bella bella, grazie davvero- e bisogna portar pazienza. D'altro canto non ho la Segretaria, non sono una "Star", devo anche lavorare, ogni tanto).

Avanti, Popolo!
Il “nuovo” Partito di Berlusconi si chiamerà “Popolo della Libertà”. La prima popolazione Libera governata da un Dittatore.

Rifornimenti.
Tutta Italia senza derratte alimentari, a causa dello sciopero dei TIR. Solo a Palazzo Chigi la mortadella abbonda.

Setta.
In Italia ci sono molte sette che manipolano le persone più deboli. L'ultima nata, in ordine di tempo, è il “PD”.

Razionamenti.
La benzina verrà razionata in Vaticano. Le esportazioni di buoni consigli, invece, continuano come prima.

Guerra!
L'armata Rossa torna a scendere in campo contro l'esercito dei pirla guidati da Berlusconi.

Esami.
I giornalisti non sosterranno più l'esame con la macchina da scrivere, ma con il PC. Di imparare a scrivere, però, non se ne parla.

Copione!
Luttazzi ha copiato la sua battuta “incriminata” da uno Show Americano. Farsi cacciare è davvero poco originale.

W l'Italia.
Capello CT della Nazionale Inglese. Se a loro va bene, cornuti e mazziati.

Buone nuove.
Renato Zero non farà un concerto a Capodanno. Il 2007 finirà bene, per fortuna.

Bonjour tristesse.
Secondo alcuni ricercatori Americani la tristezza giova alla salute. Ci terremo Prodi almeno altri cent'anni.

Premi a gogò.
La terna dei programmi candidati ai “Telegatti” per la categoria approfondimento è composta da “Lucignolo”, “Matrix” e “Alle falde del Kilimangiaro”. Peccato per “Amici”, vero?

Robert Mangold, "Red/Green/Yellow + Painting", 1983, The Museum of Contemporary Art, Los Angeles.