mercoledì 15 ottobre 2008

 Ho visto un reuccio (2008 Remix)
   
(E' solo nostalgia, passa)








Ho visto un reuccio sfidare i dardi della sorte ed ergersi, in tutta la sua bassezza, per chiamare a sé i fedeli, sfidando il brutto, ma buono.
Ho visto un reuccio licenziare il suo “ciabattino”, perchè le scarpe, ormai gli son strette.
Ho visto un reuccio menar vanto delle sue azioni e far sparire le azioni della Banca.
Ho visto un reuccio andar dal Re pensando di contare e ritrovarsi con in mano un due di picche.
Ho visto un reuccio combattere i Diavoli Rossi a colpi di fandonie e rimanere quasi sobrio.
Ho visto un reuccio abiurare i propri adepti rei di aver fatto un patto con un po' di buonsenso, quello che Lui ha messo fuorilegge.
Ho visto un reuccio sorridere a destra e a manca, senza paura che potessero partirgli i punti.
Ho visto un reuccio che rifà la scuola, rifà l'industria, rifà il trucco alle donne e andare a letto credendo di essere Iddio.
Ho visto un reuccio con la spada della Giustizia penzolante sul capo fare un balletto per evitarne la punta.
Ho visto un reuccio andare in Chiesa, perchè non si sa mai da che parte viene un miracolo.
Ho visto un reuccio andar per l'Europa a farci rider dietro e invece qui si piange.

E ho visto un Cardinale dettar Legge, ma con grazia e delicatezza, che non si offende nessuno, a patto che non siano i malati terminali e gli omosessuali.

“E sempre allegri bisogna stare,
ché il nostro piangere fa male al re,
fa male al ricco e al cardinale,
diventan tristi se noi piangiam.
Ah beh!..”