venerdì 6 febbraio 2009

 No Doubt?

"...perchè lo Stato peggio che da noi solo L'Uganda", recitava Gaber non troppi anni fa. Adesso s'è scoperto che anche l'Africa amministra la Giustizia meglio dell'Italia e queste parole sarebbero da cambiare. Ed vocaboli da abolire del tutto.
Aboliamo "bipartisan", che qui lo schifo è tutto eguale.
Aboliamo "morale", che chi la pronuncia è di solito colluso, indagato, ladro, ignorante e spesso "lavora" molto, molto in alto.
Aboliamo "compassione", perchè non si può averla un giorno sì ed uno no.
Aboliamo "politica", che non è una cosa vera che si spaccia con quella parola: è inganno, è presa per il naso.
Aboliamo "giornalista", chè quei tre o quattro che si salvano per fortuna non parlano di quella cosa informe ed incolore di cui sopra.
Aboliamo "Costituzione", chè nessuno la legge ed ancor meno gente la applica.
Aboliamo "cultura", chè quella dello scempio quotidiano sui giornali e nei salotti "buoni" è solo immondizia.
Aboliamo "Giustizia": si perde tempo con Lei, c'è altro di più importante.
Aboliamo "Democrazia", chè alle favole non ci crede più nessuno.
Aboliamo "responsabilità": c'è sempre qualcuno che se la prende per Noi.
Aboliamo "tolleranza", il verde è più di moda.
Aboliamo “aiuto”: non c'è bisogno quando si è convinti d'essere nel giusto, sempre.
Aboliamo “speranza” chè è l'ultima, e nessuno vuol essere un perdente.

Infine, aboliamo “brevità”, perchè sono anni che mi ripeto e avrei potuto essere più stringato.

Pete Turner - "Times Square".