domenica 1 marzo 2009

 Un'immagine



Il risotto di mare era ottimo, il vino anche migliore: la torta Finlandese speciale. Intorno, un pò di parole, ma meno di quello che sono di solito. Ad un certo punto ho avuto la netta sensazione di avere, intorno a quella tavola, con i bambini vicino, tutta l'Italia, tutto il Paese. Si parla della Chiesa, della Scuola e si rimane a corto d'argomenti. Non pensavo fosse possibile. Invece, c'è una sorta di trattenimento, il timore di ammettere che è vero che le cose vanno davvero male. Anche il desiderio di lottare, ma davvero, sulla strada, nel quotidiano, tra gli altri m'è sembrato più di facciata che realmente sentito. Eppure le persone sono di valore, intelligenti, colte, anche tolleranti e simpatiche. Magari io un pochino più acido, disilluso, meno accondiscendente verso certe posizioni Cattoliche, ma a mio agio. Come sempre quando prevale l'ironia e la profondità.

Non se ne va, però, quel disagio strisciante di rassegnazione. Guardo i volti e mi dico che a quarant'anni (e anche meno) non è possibile mollare, proprio no. Neppure la convinzione che chi ci Governa sta facendo danni enormi riesce a compattare. Un'immagine nitida e in chiaro scuro, tremolante. Un'immagine dell'oggi. Un'immagine da cancellare.