mercoledì 1 aprile 2009

  Fermarsi a sperare


Tal fossâl une posse, i nŭj dentri
e il sèil dut in-t-un puign...
A sdansin flocs intal ajar di nêf,
a zirin intôr sense disfâ-si.
Il timp a si è fermât: oh il plasè
di sveâ-si di bot liberâts!...

Nel fosso una pozzanghera, le nubi dentro
e il cielo tutto in un pugno...
Danzano fiocchi nell'aria di neve,
girano intorno senza disfarsi.
Il tempo si è fermato: oh il piacere
di svegliarsi d'improvviso liberati!...

Non so perchè ho il bisogno di parole nella mia Lingua.
In realtà non so di cosa ho bisogno.
Forse solo di cercare in me una speranza.
In silenzio?