martedì 22 novembre 2011

Bis ans Ende der Welt


"Divennero tutti come dei drogati: vivevano per vedere i loro sogni, e quando dormivano sognavano i loro sogni."

Ci sono sette miliardi di mondi, al Mondo. Sparirà il contenitore, prima o poi, e senza password di recupero. Guardare il cielo o leggere i fondi del caffè (il decaffeinato è per i vigliacchi), pensare al dopo, bianco o nero, infinito o del tutto nullo. Sarà tutto eguale, per chi naviga nel denaro e per chi naufraga nella fame. Un solo livello di gioco: lo superi, cadi. Non lo superi, cadi. Come potrebbe apparire patetico questo affannarsi e rincorrersi, fare finta che ci interessino le vite altrui, i dolori degli altri. Solitudini sconfinate e milioni di modi di riempirle. Basta trovare quello giusto.
Una scommessa, la vita.



[E comunque Jerry Calà su "Twitter" è un avviso che non va sottovalutato]