venerdì 18 novembre 2011

Casinò


E adesso bufale, di quelle che non sai se sentirti più un cretino o solo uno che ha approfittato per fare una mossa, qualsiasi. Se fossi un genio, chiaro non starei qui. Avrei una casa pagata, più grande e senza vicini dell'ultimo tipo. Avrei un iPad fichissimo, un iPod strafighissimo e una macchina lunga e larga. Forse avrei anche qualche mobile Ikea, ma non ne sono troppo sicuro. Falla corta, va: e "Splinder" forse non chiude. Questione esiziale, m'immagino, per tre o quattro persone, quelle che non sono illuminati come me. Per gli altri, e a ragione, pinzellacchere, cose che uno ha da perdere del tempo. Così, con una mano davanti e una dietro, gestisco due Blog. Neanche se me lo chiede la Pausini. Ho deciso che rimango qui, sbarazzandomi dell'altro me stesso: quello si stressava con gli editor della minchia, le redazioni inesistenti. Il mio qui troverà altre maniere per  rompersi. Statene certi. L'ho detto che non sono un genio?