domenica 1 gennaio 2012

E vabbè: auguri.







Vi Auguro tanta serenità, quella che io cerco sempre: 
Vi Auguro dei regali che vi piacciano e che non finiscano, dopo due giorni, in cantina; 
Vi Auguro tempo bello; 
Vi Auguro ancora tanta voglia di stupirvi; 
Vi Auguro di non annoiarvi mai; 
Vi Auguro di essere originali quando tutti sono omologati; 
Vi Auguro la gioia di cose piccole, ma importanti; 
Vi Auguro un bel pensiero prima di addormentarvi; 
Vi Auguro musica che vi riempie il cuore; 
Vi auguro parole che vi portino sempre lontano; 
Vi auguro di non sentire più un poveretto come Berlusconi; 
Vi auguro di avere qualcuno che vi tratti come Cittadini e non come numeri; 
Vi auguro di essere innamorati come non mai.