sabato 7 settembre 2013

RE: TRAX (Una qualche cronaca)


#Sì all'intelligenza, no all'intellighenzia.

E' una valigia musicale quella di Renato Rinaldi, il migliore set della serata RE: TRAX, giubilante periodo di stimoli elettrici e elettronici, che non si ferma di certo alla sperimentazione: ci sono idee e mani che sanno fare.

#Sì a quelli che scrivono, no a coloro che pensano di saperlo fare.

Uno poteva pure fermarsi ai bicchieri percossi, un ritmo che viene (visto da me, mica da quello che non ha capito perchè era lì e non al bar) dalla terra, che li riempie di vino ed acqua.

#Sì alla decostruzione, no alla perfezione.

E poi di tutti gli altri che hanno costruito una notte di libertà ed espressione, senza un limite che non fosse la libertà stessa. In faccia a quelli che solo i Festival.

#Sì alla vitalità, no alla banalità.






Chi ha organizzato, chi ha lavorato, chi ha parlato, chi ha suonato, chi è venuto e chi non ha potuto. Non servono, poi, grandi cose quando c'è l'idea.

#Sì a chi è sincero, no a chi vuole solo sapere degli altri.

#Sì al voler imparare, no a quelli che pensano d'aver imparato.




#Sì a chi si stringe la mano, no a quelli che sono solo loro.

---> Se fumi un sigaro, intellettualmente sei a posto.
---> La spuma spacca.