giovedì 28 giugno 2012

Se 600 Euro al giorno son pochi



Lasciamo all'interpretazione, non fuori dal contesto, di chi lo desidera le affermazioni della Fornero: ognuno è responsabile di ciò che dice, magari senza pensarci troppo. Piuttosto è abbastanza triste, ma classico, il caso che vede impegnato un ex "super dirigente" (ma sono super perchè fanno sparire i problemi con la bacchetta magica?) siciliano che è ricorso in Cassazione per riavere la sua pensione piena. Circa 1400€ al giorno, che adesso gli sono stati decurtati, in giudizio. Non entro nel merito della moralità della questione nell'attuale panorama socio-economico, perchè tutti hanno il diritto di difendere il proprio, anche quando questo è talmente elevato da essere superiore, in un giorno solo, a quanto prende un pensionato "non super" al mese. Piuttosto è un altro caso che parte dalla possibilità di alcune Regioni (quelle a "statuto speciale") che possono muoversi con più libertà a livello legislativo di altre. Questo, e lo dice uno che ci abita in una di queste Regioni, è spesso un bene, laddove porta allo snellimento della burocrazia, ad un'oculata politica delle retribuzioni politiche e a servizi più efficienti. in mano, però, a molte persone diventa un'arma praticamente invincibile per dare il via sprechi, consulenze milionarie e, appunto, pensioni e vitalizi che si possono definire, essendo buoni, fuori controllo. Il rischio, come si evince, è molto concreto e non è solo questione di periodo storico se è un insulto. Semplicemente e brevemente è la costituzione morale di molti Italiani ad essere fatta così, perchè la vita è bella solo se si vive con tanti soldi. Vero, ma non siamo soli e la condizione degli altri non va dimenticata mai. Almeno così dovrebbero pensarla questi signori.