Passa ai contenuti principali

Post

C'è tempo?

Post recenti

Vite sospese

Potete trovare questo post su "Twitter" e "Telegram".L'approvazione della Legge n. 300 del 1970, lo Statuto dei Lavoratori, fu una grande conquista, ottenuta dopo oltre venti anni di lotte durissime. Scioperi e manifestazioni venivano repressi con l'uso della forza e, nelle fabbriche, gli operai politicamente attivi venivano schedati e licenziati alla prima occasione utile. Si poneva uno scudo a tutela dei lavoratori, un progetto che era stato sostenuto dai sindacati e da tutti coloro che chiedevano il riconoscimento dei diritti nel mondo del lavoro.Sono passati cinquanta anni e sembra che quei giorni di riscatto siano solo un ricordo lontano. Lo Statuto dei Lavoratori è stato eroso e svuotato. Negli anni settanta vigeva il concetto di sicurezza occupazionale. Essere assunti a tempo indeterminato era una garanzia per conservare il lavoro presso lo stesso datore, con conservazione delle mansioni e carriera, basata su anzianità e i meriti. Già negli anni otta…

Cattive acque

Potete trovare questo post su "Twitter" e "Telegram".

Il Mediterraneo è sempre stato teatro di grandi migrazioni, fossero esse dettate dalla necessità di sfuggire ad una guerra, ad una persecuzione o determinate dalla speranza di condurre una vita migliore. Virgilio canta di greci e troiani che sfidarono il mare per approdare presso le coste dell'Italia meridionale, stringendo alleanze con le popolazioni locali e fondando città. Il mito nasce dalla realtà e nel meridione si rinvengono le tracce di una migrazione micenea avvenuta nel secondo millennio.
Non sempre l'accoglienza e l'integrazione sono state scontate. Tuttavia, questi continui flussi di popoli portarono ricchezza, progresso e benessere. E come spesso si deve constatare, nel bene e nel male l'umanità sembra non apprendere dal passato. Dopo il naufragio di Lampedusa dell'ottobre del 2013, nel quale persero la vita 339 persone, l'Italia lanciò l'operazione Mare Nostrum per fronte…

Giorno di mezza estate.

Potete trovare questo post su "Twitter" e "Telegram".

Il ferragosto 2020 sarà diverso dal solito? La voglia di festeggiare sembra non essere venuta meno. A parte le persone che lavorano anche nei giorni festivi, tutti gli altri sembra abbiano il desiderio di svagarsi. Probabilmente, è un modo di esorcizzare un momento storico difficile, con la speranza che il peggio sia alle spalle e la paura per un futuro che appare, purtroppo, ancora carico di ombre.I festeggiamenti dai quali deriva l'odierno "Ferragosto" sono le "Feriae Augusti". Nell'antica Roma le feriae erano i giorni di riposo, in questo caso la festa dell'Imperatore Augusto. Ragioni pratiche e politiche spinsero Augusto ad istituirla nel 18 a.C. Legò il proprio nome ad un intero mese e si impose nell'immaginario collettivo alla stregua di una divinità, garantendosi una posizione intoccabile.Il mese, d'altra parte, era già carico di ricorrenze, alcune risalenti a riti p…

La casa di tutti è la dignità.

Potete trovare questo post su "Twitter" e "Telegram".

E' ricorrente il fatto che in Italia ci si debba rifare, per avere esempi virtuosi d'onestà e capacità, al passato. Oggi è l'anniversario della nascita di Giuseppe di Vittorio, di cui è inutile ricordare l'importanza nella storia del Sindacato, della politica e del lavoro nel nostro Paese. Quindi non è affatto un caso che in questa data veda la luce la "Lega dei braccianti", da un'idea assolutamente condivisibile di Aboubakar Soumahoro, lavoratore e sindacalista che da anni porta avanti una battaglia coraggiosa, determinata e di grande senso sociale in Italia. Lui che non è nato qui, ma che adesso è più combattivo e sicuramente più attento di tanti connazionali ai problemi dello sfruttamento dei braccianti, alla loro condizione indegna, inaccettabile. E da loro si potrebbe allargare il discorso a tutte quelle categorie di lavoratori precari, invisibili, poveri che ancora molta politi…