lunedì 25 agosto 2008

 Подпиши Манифест!

Molti di Voi sanno che questo Blog è sensibile ad alcune locuzioni, tra cui "sottoscrivere" e "manifesto".
I motivi non sono affatto occulti, mi sa.
Ora, prendendo come dato "di fatto" che il "Macca" è oltremodo pigro (il che lo mette in lista per essere uno dei più pigri d'Italia), è stata proprio una bella cosa aver incontrato il Blogger "Picchu" (peraltro una graditissima scoperta), che gli ha risparmiato un lavoro.
Di seguito troverete il suo "Manifesto Antibloggher", che viene qui, oggi, sottoscritto e adottato come linea per i navigatori, consapevoli o meno, che attraccano da questi parti.
Prendetene (almeno mentalmente) nota e, se volete, mettetici anche la firma.

Io sono "antibloggher".

E questo è il "Manifesto Politico" del braccio armato del partito di "PICCHU" (a cui "Transit" aderisce).

1) Il blog "Transit" è uno spazio aperto a tutti senza distinzione di razza, sesso, religione e tendenze sessuali.

2) Nel blog "Transit" tutti possono commentare come cazzo vogliono. I gentili lettori possono disquisire sul post letto o digitare frasi senza nessun tipo di connessione con quanto scritto.

3) Nel blog "Transit" non esistono le cosiddette "Star del Blog", nel senso che qua siamo tutti uguali: tutti hanno diritto di potersi esprimere come meglio credono. Non pesano contatori, numero dei commentatori, rispettabilità nell'etere o tantomeno fighettaggine del "template". Non ce ne frega un cazzo. Tutti possono entrare, scrivere, partecipare alla vita di merda di questo blog.

4) "Macca" va a leggere il blog dei suoi commentatori. "Macca" non se la tira (tranne il pene generalmente), facendo lo sborone a scegliere quali blog commentare e quali no. Se un post gli piace "Macca" lo commenta. "Macca" cerca con forza di leggere e commentare tutti i Blog linkati e amici, ma siccome sono tanti bisogna aver pazienza.

5) "Macca" non soffre di gelosia e/o complessi d'inferiorità. "Splinder", per esempio, è ricco di persone che scrivono cose interessanti ed originali. "Macca" si complimenta con queste persone e lo fa senza retorica e con piacere.

6) Nel blog "Transit" tutti hanno la libertà di dissentire dalle porcherie scritte argomentando serenamente. Chi scriverà insulti gratuiti verrà invece cancellato e bloccato dopo che il "Macca" lo avrà unilateralmente umiliato.

7) Nel blog "Transit" l'ironia è alla base del template. Il template del blog "Transit" è fatto con i codici HTML dell'ironia. Chi si sente offeso per i riferimenti tagliati col coltello, cazzi suoi. "Macca" parla della sua vita, del suo stile e delle sue convinzioni. "Macca" se ne fotte allegramente di fare la guerra a qualcuno, "Macca" vive tranquillo.

8) "Transit" odia i "copia & incolla". "Macca" scrive pezzi originali che nascono e muoiono nel suo cervello malato. I Copioni sono il cancro dell'intelligenza.

9) "Macca" non reputa il blog l'unica ragione della sua vita. Pertanto abbiate pazienza se non mantiene un profilo alto, se non si crea una bella reputazione trasversale: se ne fotte allegramente di piacere per forza a qualcuno.

10) Nel blog "Transit" sono ammesse le tavole rotonde. E' sufficiente "Buona Domenica" per insultarsi a vicenda. Organizzatevi.

Catherine Yass, "From Invisible City", 2001, Tate Modern, London.

"Splinder", come al solito, rompe. Domani sistemo. A cazzotti.