lunedì 26 dicembre 2011

Delinquenti legalizzati









Ho sempre detto, anche in tempi meno sospetti, che le Banche sono Associazioni a delinquere Organizzate. E guardate i tassi d'interesse e le spese di gestione, se vi va di non crederci. Il tutto suffragato da episodi come quello di pochi giorni fa. Bello bello (e come se no?) me ne vado in Banca (non vi dico quale; vi basti sapere che ha la scritta multicolor) a cambiare due assegni della mia Assicurazione. Emessi dalla Banca stessa, peraltro. Primo impatto: il tipo “Informazioni alla clientela” mi fa: “Non siamo mica convenzionati con questa Assicurazione”. Giramento di balle numero uno: testina, c'è il marchio di chi ti paga o sei orbo senza cura? Mi indirizza dal “collega”. Il collega mi fa: “Non c'è problema”. Bene, torna il sole dietro le nubi. “Mi dà due documenti?”, “Prego?”, “Sì, due documenti: per cifre del genere chiediamo due documenti” (NOTA: non si sta parlando dei soldi per comprare un Canaletto, ma per pagare il pittore che mi verniciato i muri: quisquiglie, insomma), “Guardi, ho la carta d'identità...”, “Mi dia anche la patente”, “Non ce l'ho qui...(volevo dirgli che per andare in Centro io uso l'autobus: sono uno dei due cretini, che vuoi, e che la patente sta nella giacca che uso per andare al lavoro: si può, no?)”, “Allora il passaporto...”, “?...(e sì, io vado a Phoenix un giorno sì e uno no e l'ho sempre con me)”, “Oppure un porto d'armi...(ecco quello sì; così potrei sparare alla faccia di cazzo che si inventa queste stronzate)”, “Mi scusi, ma ho solo la carta d'identità”, “E la patente?”, “Ma saranno cazzi miei dove sta, o no? (questa non gliel'ho detta)”, “Ho capito, vado alla mia di Banca”, “Come vuole, buongiorno”, “Vaffanculo”.
Ora, un paio di considerazioni. Mettiamo che fossero due assegni per mia madre: non guida, il passaporto non sa (forse) neanche cosa sia, di solito spara solo al poligono il Martedì mattina alle 11.15 e solo ad aria compressa. Che avrebbe dovuto fare? 
Non vi viene da pensare, come a me, che questi imbecilli se andate sotto di 50€ sul conto vi telefonano minacciandovi di parlarne alla Questura, ma se devono scucirvi due lire si inventano delle cose a dir poco allucinanti per non darvele?
Non venitemi a parlare di “regole” e “pazienza”. Le prime sono fatte per fottere solo la gente onesta e la seconda, per oggi, è finita.