lunedì 30 gennaio 2012

Waiting Phase One


Provate voi a vivere non giorno per giorno, ma ora per ora. A scollinare di continuo l'umore, a cercare senza trovare, a chiedere senza parlare, ad ascoltare tacendo, sopportando, a vedere sempre le solite cose, le solite pareti, le solite insulse vuote stanze da riempire di un qualcosa che non possedete più, a girare strade senza soldi, a pensare di non voler più pensare, ad accellerare senza muoversi, a tollerare interminabili minuti di gente piena di sè, della propria falsa deriva intellettuale, a cercare di sorridere a soloni da trattoria, a compatire se stessi sapendo che è una scusa, a terminare ogni giorno con una pillola, a benedire la chimica, ad odiare i conti che non tornano (mai), ad amare musica che nessuno ascolterà e perdersi in un labirinto di milioni di sbocchi e nessuna uscita.

Provate a risolvere.
Poi mi chiamate.

{Photo by Lasse Hoile}