mercoledì 7 novembre 2007

 Революция! (Чтение)
   
Rivoluzione!   (Una lettura)



Il Post è lungo; non è mia abitudine, ma l'argomento senz'altro si presta a molte polemiche, a ricordi, a nostalgie e a molti errori. Quello che leggerete (bontà vostra) è la traduzione di un articolo che potete trovare qui. Il lavoro in Italiano l'ha svolto l'Amica Miru, "Blogger" eccelsa, con la consueta bravura, profondità, serietà, onestà intellettuale e capacità che la contraddistinguono, e che ringrazio di cuore. Perchè ho voluto lasciarlo a tutti Voi? Per discuterne, se vi va, o solo per capire se è vero che i sogni sono impossibili da realizzare. Una cosa è certa: la differenza la fanno sempre le persone. In qualsiasi caso.
Up-date: adesso la traduzione è completa. Se qualcuno vuole scaricarla, insieme ad altre, sempre rese in Italiano dalla Miru, il link è qui.

Un Ottobre per noi, per la Russia e per il mondo intero
Appello di 17 intellettuali e artisti russi

Non sorprende che il novantesimo anniversario della Rivoluzione d'Ottobre in Russia sia diventato oggetto di vasta attenzione. Gli eventi dell'ottobre del 1917 furono, di fatto, un terremoto che scosse il mondo, alterandone le fondamenta economiche, sociali e culturali. Molti mezzi di informazione raffigurano questo fenomeno di portata storica mondiale come un semplice colpo di stato messo in atto da un manipolo di cospiratori e avventurieri con l'aiuto dei servizi di sicurezza occidentali. È circolato di tutto: sfacciate bugie, distorsioni dei fatti e calunnie su coloro che presero parte a questo evento importantissimo e vi si misero a capo. Ancora oggi si ripetono le vecchie fiabe secondo le quali il "colpo di stato d'ottobre" fu messo in atto dall'"agente dei tedeschi" Lenin e dalla "spia degli anglo-americani"