Passa ai contenuti principali
 Thursday Dispenser



(Disclaimer (si dice così, no?): sto cercando in tutte le maniere di passare a salutare tutti, ma siete tanti -ed è una cosa bella bella, grazie davvero- e bisogna portar pazienza. D'altro canto non ho la Segretaria, non sono una "Star", devo anche lavorare, ogni tanto).

Avanti, Popolo!
Il “nuovo” Partito di Berlusconi si chiamerà “Popolo della Libertà”. La prima popolazione Libera governata da un Dittatore.

Rifornimenti.
Tutta Italia senza derratte alimentari, a causa dello sciopero dei TIR. Solo a Palazzo Chigi la mortadella abbonda.

Setta.
In Italia ci sono molte sette che manipolano le persone più deboli. L'ultima nata, in ordine di tempo, è il “PD”.

Razionamenti.
La benzina verrà razionata in Vaticano. Le esportazioni di buoni consigli, invece, continuano come prima.

Guerra!
L'armata Rossa torna a scendere in campo contro l'esercito dei pirla guidati da Berlusconi.

Esami.
I giornalisti non sosterranno più l'esame con la macchina da scrivere, ma con il PC. Di imparare a scrivere, però, non se ne parla.

Copione!
Luttazzi ha copiato la sua battuta “incriminata” da uno Show Americano. Farsi cacciare è davvero poco originale.

W l'Italia.
Capello CT della Nazionale Inglese. Se a loro va bene, cornuti e mazziati.

Buone nuove.
Renato Zero non farà un concerto a Capodanno. Il 2007 finirà bene, per fortuna.

Bonjour tristesse.
Secondo alcuni ricercatori Americani la tristezza giova alla salute. Ci terremo Prodi almeno altri cent'anni.

Premi a gogò.
La terna dei programmi candidati ai “Telegatti” per la categoria approfondimento è composta da “Lucignolo”, “Matrix” e “Alle falde del Kilimangiaro”. Peccato per “Amici”, vero?

Robert Mangold, "Red/Green/Yellow + Painting", 1983, The Museum of Contemporary Art, Los Angeles.

Commenti

  1. Era tanto tempo che non lo facevo emozionati XD!



    Avanti, Popolo!

    E Dietro Front! Tremate Tremate! "Le Toghe Rosse son Tornate! (stile Terminator)


    Rifornimenti.

    E anche il Gelato! Non dimentichiamoci del gelato!


    Setta.

    Io direi il PDl con i loro templi gazebo mi fanno paura


    Razionamenti.

    Poretti, hai capito? E mo come fanno a fare un giro con le mercedes per dire come dobbiamo vivere noi che una mercedes non la potremo mai avere?


    Guerra!

    Shhh che poi l'amico di Silvio, l'amico Vlad, potrebbe prenderti sul serio XD


    Esami.

    Sei ingiusto, ai giorni d'oggi tutti hanno diritto al correttore automatico di un programma di Videoscrittura(non dirò mai il nome del programma me possino cecarme!)


    Copione!

    Beh Luttazi ha sempre avuto uno stile molto USA e GETTA XD


    W l'Italia.

    Vabbè almeno rimaniamo sempre la nazionale più odiata dalla FIFA XD


    Buone nuove.

    Nun me toccà renato! Anche perché poi ti becchi automaticamente Mariano Apicella lo sapevi?


    Bonjour tristesse.

    Nome e cognome, ste ricerche a cui danno soldi poi me le fanno capire, ma secondo è propaganda Repubblicana per le elezioni


    Premi a gogò.

    Io ci avrei messo Buona Domenica, seriamente ma Report proprio non piace? Mah

    RispondiElimina
  2. Divertenti ma vere.Bello lo stile con cui racconti le notizie, quelle che ho apprezzato di più è quella sui giornalisti, non so se tu ti riferissi alla grammatica ma io ci metterei anche i temi di cui scrivono.Poi i telegatti, non so come fanno a mettere certe trasmissioni in alcune categorie, così come una volta misero il grande fratello nella sezione cultura o qualcosa del genere e il bello è che vinse!

    RispondiElimina
  3. ***Razionamenti.

    La benzina verrà razionata in Vaticano. Le esportazioni di buoni consigli, invece, continuano come prima.

    ***


    questa è magnifica!!!

    chicca

    RispondiElimina
  4. ma come si fa a rimanere senza mortadella?!

    Forza, andiamo a rifornirci!


    ;-)

    RispondiElimina
  5. Perfetto e soprattutto... pungente!!

    RispondiElimina
  6. il PD che manipola le persone più deboli si commenta da solo . 3500000 allle primarie un probabile 30% di persone "deboli"

    complimenti per la stima delle persone

    buoni commenti

    RispondiElimina
  7. Io continuo ad essere senza i miei farmaci salvavita, dato che anche quelle consegne, ignobilmente, dato che da sindacalista dimmi chi ne sarà solo e realmente danneggiato! sono state bloccate; e non si raziona la benzina solo in Vaticano, ma anche per ambulanze, pattuglie di pronto intervento, pompieri etc. nonostante per legge i benzinai, quando arrivano al limite degli ultimi mille litri di carburante, dovrebbero esser tentuti a riservarli alle categorie suddette, a scapito dei normali cittadini - il che mi pare avrebbe anche un suo bel solare perché!anchese purei cittadini hanno diritto di poter abadre alavorare e fare la loro vita normale, dato che non sono loro "il nemico".

    Ma per tornare ai miei farmaci salva vita, argomento che magari egoisticamente mi interessa parecchio, visti anche gli scoraggianti esiti delle ultime analisi, stasera inizierò la mia ultima confezione, cioè ho ancora un giorno e mezzo di copertura terapeutica...

    spero solo che nel frattempo il mio farmacista di fiducia, che dopo i distributori, sta facendo un disperato tentativo direttamente tra i grossisti, ancheenn so come poi fraà effettuare al consegna eventuale, risolva qualcosa...

    Magari, scusa la scarsa voglia di ridere, fosse solo una questione di mortadella!

    E scusa se la battuta risveglia solo un riso amaro!

    Comunque possibile che a nessuno, visto chi è il capoccia sindacale della categoria (deputato di FI), e visto l'inusitato silenzio, in merito alla questione, dell'opposizione, più che ridere, non senta odore di bruciato lontano un miglio?

    O sono solo io cinica come Andreotti, a vedere male ovunque?

    ciao

    f.

    RispondiElimina
  8. già il fatto che non ci sarà Reanto Zero è una gran bella notizia, per oggi mi posso accontentare!

    RispondiElimina
  9. Amalteo, dovresti rilassarti un attimo.

    La mia era una battuta.

    Va presa come tale.

    Mandi.

    Daniele


    RispondiElimina
  10. Ne hai per tutti,vedo.

    E anche giustamente.

    Un saluto

    Paul

    RispondiElimina
  11. Era ora che tornava il dispenser!

    Sempre mitico.


    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. E' un manifesto che dovremmo appendere per le strade... Come le Pasquinate... Sei grande, il sorriso fa bene anche se amaro... Giulia

    RispondiElimina
  13. Andrebbe aggiunto che oggi Il New York Times parlava dell'Italia qui in un lungo articolo che non era certo lusinghiero, ed i nostri giornali hanno fatto finta di nulla.

    (^o^)

    RispondiElimina
  14. Andrebbe aggiunto che oggi Il New York Times parlava dell'Italia qui in un lungo articolo che non era certo lusinghiero, ed i nostri giornali hanno fatto finta di nulla.

    (^o^)

    RispondiElimina
  15. Andrebbe aggiunto che oggi Il New York Times parlava dell'Italia qui in un lungo articolo che non era certo lusinghiero, ed i nostri giornali hanno fatto finta di nulla.

    (^o^)

    RispondiElimina
  16. Andrebbe aggiunto che oggi Il New York Times parlava dell'Italia qui in un lungo articolo che non era certo lusinghiero, ed i nostri giornali hanno fatto finta di nulla.

    (^o^)

    RispondiElimina
  17. Ed inoltre c'è da dire che il "NYT" ha messo on-line l'intera edizione, con aggiornamenti continui.

    Risultato? Più 64% di lettori (e pensa a come hanno goduto gli sponsor).

    Da Noi devi abbonarti.

    Mah!

    Daniele

    RispondiElimina
  18. ho appena postato ... di corsissima, purtroppo.


    ma vedo che ci sei.


    e il caffé e un sorriso ci sono sempre.


    bacissimo

    RispondiElimina
  19. "I giornalisti non sosterranno più l'esame con la macchina da scrivere, ma con il PC."


    E sì, un pò di Sinistra non farebbe male al nostro zerbino-giornalismo...

    RispondiElimina
  20. era un pò che non facevi questo genere di post, mi ci voleva, grazie :)

    RispondiElimina
  21. Berlusconi è sempre in guerra contro l'armata Rossa.

    Comunque la migliore è quella sulla Chiesa .

    saluti...

    RispondiElimina
  22. Discjamatôr di sponzudis e di spiçots: ben fat a son lis cjamis che mi plasin di plui.

    RispondiElimina
  23. Io no, mai! (Cioè, a me di crescere proprio non mi va, per cui aspetto.)

    RispondiElimina
  24. imbarazzante...dovrei mettere le mani avanti..ma non lo farò...

    sono l'unico a cui pd fa venire in mente una bestemmia ?

    ho l'attenuante della febbre...forse..

    ma ora vado a consultare freud...

    ciao..

    RispondiElimina
  25. tutte stupende,ma mi dissocio sulla buona nuova del mancato concerto di zero..sarò retrò,ma mi piace tanto..e comunque più di berlusconi,del pd e dei consigli del vaticano! :)

    RispondiElimina
  26. "Sniappetta", sai che si scherza, no?

    :-)

    Daniele

    RispondiElimina
  27. caro Daniele io ho gia' tutto quello che si puo' desiderare, sn stata molto fortunata...se fossi nata in un'altra parte del mondo nn mi sarebbe andata cosi'!!!! Tu cosa desideri? un libro?

    RispondiElimina
  28. Ok, un libro e' troppo banale....lo so!

    Non ti avrei fatto irascibile, sembri un tenerone...sn convinta che la tua bimba sapra' renderti sereno, magari leggendo una fiaba per lei la sera, acucciati nel tepore di un piumone...

    RispondiElimina
  29. Io sono una BESTIA!

    :-))))

    Daniele

    RispondiElimina
  30. hi hi ...molto carini, in merito all'incipit...bhè che dire rimango sempre sbalordita dal numero dei presenti....Ivano è Ivano, soprattutto in quell'album live.

    e speriamo che Zero o non Zero quest'anno si affretti a finire!

    RispondiElimina
  31. Quando han fatto i gazebi per votare il nome, mi son presentato e gli ho detto che nessuno dei due da loro proposti mi piaceva.... e chiesi loro se potevo proporne un'altro... mi dissero che non era possibile (alla faccia della libertà)

    comunque la mia proposta era Ppsp (partito popolare salva previti) mi han guardato male... così gliene proposi un'altro... Pdlap (partito delle leggi ad personam) e finalmente mi son beccato la nomina di provocatore....!!!

    oh quanto ti tocca faticare però... per essere nominato tale...

    RispondiElimina
  32. bentornato con il tuo graditissimo dispenser, un abbraccione!

    Cri

    :-)

    RispondiElimina
  33. DANIELE: Sei ironico ed hai scritto un blog divertente...era ora, con l'ansia prenatalizia in circolazione!

    Ti abbraccio forte.

    danis

    RispondiElimina
  34. Buongiorno.

    Stavolta il caffè l'offro io per primo.

    RispondiElimina
  35. Che grande che sei.

    Benritrovato a te!!!!

    Baci baci

    :)

    RispondiElimina
  36. Non agitarti che c'hai un'età, passiamo noi.

    ;-))

    Buona giornata, Star!

    RispondiElimina
  37. cavolo l'ultimo mio post è davvero molto simile al tuo, anche in alcuni contenuti ma soprattutto nella modalità "ci sono talmente tante notizie da strapparsi i capelli che i post non bastano: via, una in fila all'altra senza manco cambiare post" !!!

    RispondiElimina
  38. Oggi ero un po' triste due RM alle ginocchia, ma grazie al tuo post mi è passata la tristezza, mi hai fatto sorridere. Grazie Daniele e buona giornata.Franca

    PS

    io mi faccio anche da segretaria, risparmio.

    RispondiElimina
  39. pare che i giornalisti avranno l'esame del "lecca fracobolli". servirà a prepararli per il futuro...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

O bello. Ciao.

Il gioco era di quelli possibili per tutti. Quando sono entrato in Facebook, dieci anni fa, ci si baloccava alla grande: come sempre era tutto da fare. Conoscevi un sacco di gente e pure bella, interessante, piacevole. Cazzeggio. Poi si va sul serio: ogni tipo di serietà, dalla politica al calcio (che serio non può mai essere), la musica, arte, quello che ti pare. E la cosa cresce, in termini di tempo. E poi di ansia. Chi dice che i "social network" creano angoscia e isolano non sbaglia. Non ha nemmeno ragione, comunque.

E iniziano i discorsi sull'uso del mezzo e non della sua inutilità: ma, infatti, Facebook non è mai stato inutile. E' cambiato, perchè è mutata la gente, il suo modo di approcciarsi al coso blu. Poi la spirale, per me da sempre debole da questo punto di vista, dell'affermazione: quanti hanno letto? E' piaciuto? Perchè quell'altro mi dice di lasciar perdere, che so?, la politica? La mia amica legge lui e non me. Che cazzo. No.

No, perchè …

L' effetto che fa.

A volte sembra quasi un incubo. Lucido e reale. Di quelli da cui ti svegli nei rari momenti di serenità che riesci a strappare qui e là. No, non parlo di psicofarmaci, sennò la goduria sarebbe più lunga. Lavoro, quello è un incubo. Chiarisco, non per tutti. Per quelli che come me, non avendo mai leccato il culo a nessuno, pagano le proprie colpe. Giustamente. Interamente, senza sconti, senza pietà. Ed è tutto corretto: non puoi appellarti.

Qualche mese fa, in un tribunale (e lì che si parla spesso del lavoro, qualcuno mi ha detto che per i mestieri "non qualificati" non c'è futuro. Ah, bene. Certamente il mondo si sta spostando verso le specializzazioni alte. Internet ha cambiato ogni cosa ed è solo l'inizio. Tutto va così veloce che nemmeno chi ci sta dentro riesce a tenere il passo. Dietro la scrivania c'è già qualcuno che ne sa più di te, o ha un'idea geniale, un'applicazione fottutamente innovativa o ha fatto tre master al "MIT".

Di questo …

Talula, eh?

"Talula, eh?'", dice la figlia di un'amica che ancora non si esprime in maniera fluente: "Paura, eh?" sta a significare. Ci si arriva da soli. E' la maniera così spontanea e pulita di chi ancora non sa "dire" ciò che prova, ma che sente perfettamente cosa significhi quel momento, quell'attimo: magari scendendo da uno scivolo, sbucciandosi le ginocchia, come spero sempre facciano più bambini possibile.
Che è meglio che imparare da un videogioco o dalle noiose parole degli adulti.

Eppure mi ha fatto pensare alle mie, di paure. Ormai, vista la vetusta età, acclarate e persino persistenti. E immagino pensiate soprattutto a quella della morte, della fine della corsa, dell'arriverderci e grazie, è stato bello ma breve. In effetti ci penso spesso, ma debbo ammettere, con un filo di sovraeccitazione, che non è la peggiore.
A volte vira verso l'indifferenza o, non me ne vogliate, la liberazione.

Ne ho mille altre: politiche (be', questa è …