Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2007
Disposto A Tutto 

Io sono un Uomo che lavora e fa (purtroppo) il Sindacalista.
Il Blog Dovrà Attendere...
La Domenica del Macca
Questa settimana, in attesa di più consone parole su "Transit", vi rimando a "Transit Beta Version", per un'amena lettura post-prandiale, "I panni sporchi".
Sperando che abbiate un digestivo vicino.
Le mie dodici condizioni per rimanere
Queste sono le mie condizioni.
Ovviamente non sono negoziabili.
E che cavolo.

1) Aumentatemi lo stipendio:

2) qualcuno con un po' d'educazione e rispetto venga a vivere sopra il mio appartamento;

3) regalatemi un busto di Lenìn;

4) un vaso da 5kg di Nutella;

5) imparate a memoria una canzone di David Sylvian;

6) permettetemi incazzature varie;

7) fate in modo che le persone comincino a pensare che in questo Paese, oltre a parlare, bisogna fare;

8) permesso di restare a letto fino a che mi va, sempre e comunque;

9) permesso di lasciare in giro libri e cd, senza che nessuno li sposti;

10) permesso di bere almeno cinque caffè al giorno;

11) permesso di marinare le lezioni di Catechismo per “adulti”;

12) ditemi che sono bravo.

► Abbiate un pò di pietà, e fatevi un giro su "Transit Beta Version": oggi "Buonanotte, e poca fortuna".

Previsioni del Blog

"Sono in corso alcuni lavori di manutenzione: potranno verificarsi momenti di instabilità sulla piattaforma.
Ci scusiamo per il disagio :-("


Dove ho messo il sacchettino?
Forse



"Il vuoto delle tue certezze tra le tue pareti che ora
inchiodano il silenzio tra noi due disordine interiore
ma ordine nel paese prigioni tribunali cellulari o
forse chiese, paura della morte, paura della vita
paura che la vita sfuggendo tra le dita,
paura che diversa sarebbe anche possibile,
paura del diverso paura del possibile."





Tempi supplementari
Mi pare di non riuscire a fare più cose assieme.
Ovviamente, colpa mia.
Quindi "Transit", che non chiude, si prende una pausa.
Rifletto.
Speriamo serva a qualcosa.

Cronache di una sbronza annunciata (parte prima)
In effetti, si sentono ancora i postumi.
Tutto è andato bene, anche se, al solito, mi sono rovinato una parte di serenità personale: ma tanto sono questioni al di fuori di quella del mio lavoro, e si risolveranno.
Prima di scrivere quello che è stato, ma sopratutto di chi ci è stato, lascio una frase di Paolini, che mi sembra adatta.
Vado a lavorare, come sempre, negli ultimi mesi senza entusiasmo, senza certezze.
Non è facile per nessuno.
“Misero non è il povero, ma chi consegna la propria vita”.
Divenire











Il nostro quotidiano è un continuo divenire.
Evidente, eppure sconosciuto ed invisibile.
Irrefrenabile.
Il mutare di una stagione che s'allunga fino a creare un'ombra, per poi tornare a scaldarsi nel sole.
Gesti.
Parole.

Cambio, qualcos'altro di me, spero di avere un orizzonte.

“Opinion i s a flitting thing.
But Truth, outlasts the Sun-
If then we cannot own them both-
Possess the oldest one-”
(1455, Emily Dickinson).
Gente per be(re)ne
Purtroppo il posto di lavoro, di tanti lavoratori della "Raco", è a rischio. Il motivo è quello solito, spostamento della produzione nei paesi in via di sviluppo, commesse che stanno per scadere. 120 lavoratori rischiano il posto.

Sabato 3 Febbraio, alle ore 20.30, presso la Sala Parrocchiale “Tristano di Attimis” e nel parcheggio antistante, ad Attimis, si terrà una serata-concerto di solidarietà a favore dei lavoratori “Raco” ed a sostegno della loro vertenza per il mantenimento delle unità produttive di Attimis e Torviscosa, che rischiano un pesante ridimensionamento.
La serata inizierà con un dibattito presso la Sala Parrocchiale nel quale si darà voce ai lavoratori, alle Segreterie di FIM-FIOM e UILM, alle Amministrazioni Comunali ed alle RSU.
Seguirà, in un tendone riscaldato presso l’antistante parcheggio un concerto con:
BANDE GARBE-DODI & I MONODI-BOTEGHIS VIARTIS
Sono previsti chioschi per il ristoro.
L’intero incasso (escluse le spese) costit…